Il mio abito da sposa con o senza? Tutti i vantaggi e gli svantaggi del vostro strascico…

Scegliere l’abito da sposa in vista delle proprie nozze è un momento davvero emozionante, unico e irripetibile; molte di voi arrivano con le idee abbastanza chiare su come dovrà essere, il tipo di modello o colore, tessuto, quali scarpe abbinare…Sullo strascico invece c’è ancora molta titubanza…

Ora vediamo di chiarire ogni vostro dubbio analizzando i vantaggi e gli svantaggi nell’indossare il vostro abito, con lo strascico, nel giorno nel vostro matrimonio. C’è chi lo odia in nome della massima comodità e chi lo sogna e desidera ad ogni costo.

Anche per quel che riguarda la scelta dello strascico dell’abito da sposa spesso di parte con un’idea che poi puntualmente viene tradita. Conosciamo tutti i tipi di strascico tra cui poter scegliere:

1) “a terra” è il più semplice perché lungo appena 30 cm dal punto in cui l’abito tocca a terra, è adatto ai vestiti scivolati e morbidi per una sposa elegante che vuole rimanere sobria.

2) “a corte”, deriva dagli abiti indossati dalle dame di corte ed ha uno stile più formale del precedente. La sua lunghezza è di un metro e (a terra) ma prende forma già all’altezza della vita o, come in questo caso, all’altezza dei fianchi.

3) “a cappella” nella forma è simile a quello di corte perché anch’esso inizia ad aprirsi nella parte alta della gonna, ma è lungo circa un metro e mezzo.

4) “a cattedrale” è uno dei più imponenti e se vogliamo, impegnativi. La sua lunghezza è di due metri e in questo caso la gestione dello strascico richiede particolari accorgimenti.

5) “regale” non ha mezze misure, è extra lungo, anche fino a 8 metri.

6) “watteau” è uno dei meno usuali ma molto particolare. Consiste in una coda che parte dalle spalline oppure dalle scapole, completamente indipendente dalla gonna del vestito, per cui è più semplice da portare.

7) “rimovibile”, il più versatile di tutti perché consiste in una coda che si attacca e stacca a piacimento, sopra la gonna del vestito. Così sarà semplicissimo scatenarti in pista!

Lo strascico deve essere non solo in sintonia con lo stile del vostro matrimonio, ma anche proporzionato alla vostra figura. È preferibile, infatti, che la sua lunghezza sia direttamente proporzionale alla vostra altezza. Sappiate che anche uno strascico di media lunghezza potrà valorizzare e ingentilire il vostro portamento.

 

I vantaggi…

tutti i pro dell’indossare un vestito con lo strascico sono di carattere estetico! E’ un accessorio nuziale incredibilmente bello per tutti i gusti e che riesce a donare all’abito quel tocco in più di importanza. E’ perfetto per tutte le spose che vogliono sentirsi principesse indiscusse per un giorno, che vogliono farsi accompagnare dalle damigelle in ogni passo verso la navata, che sognano degli scatti fotografici unici e sontuosi.

Lo strascico si sa, rievoca gli abiti in stile principesco. Un leggero strascico, che sia su abito da sposa a sirena piuttosto che a trapezio, riesce a dare all’intera mise personalità e carattere per un risultato di indiscusso romanticismo! Lo strascico fa sì che avrete anche la possibilità, di realizzare delle sessioni fotografiche davvero uniche. Le vostre foto trasformeranno il sogno in splendida realtà. Potreste inoltre scegliere dei sandali da sposa con dei richiami allo strascico e al vestito, che sia del pizzo, pietre o Swarovski. Il risultato sarà unico!

Gli svantaggi…

tutti i contro invece, derivano dal fatto che lo strascico è un peso che normalmente non indossi, a cui non sei abituata. Il primo timore infatti è quello di inciampare mentre cammini lungo la navata o mentre scendi dei gradini: per rompere il ghiaccio e la paura può essere utile farti aiutare a sostenerlo da qualche parente o dalle damigelle d’onore. Stessa preoccupazione può esserci al momento delle danze…come ballare senza restare imprigionata nello strascico? Esistono almeno due soluzioni: il braccialetto con cui legare la coda del vestito al polso e lo strascico staccabile. La terza soluzione è…stare tranquille e divertirsi come se non esistesse alcun impedimento!

Un Altro svantaggio è indubbiamente il peso. Immaginate di sposarvi a dicembre con un abito da sposa invernale, che già di per sé sarà più corposo ed elaborato, magari impreziosito da pietre e altri dettagli, beh non sarebbe proprio un’ottima idea aggiungere altro peso con uno strascico a cappella o a cattedrale, magari anch’esso ricamato e impreziosito da piccole pietre, cosa ne dite?

Qualunque sia la vostra scelta sulla possibilità di indossare uno strascico, ricordate che il vostro abito dovrà essere l’immagine riflessa della vostra personalità e del vostro carattere, quindi meglio optare per qualcosa che vi faccia sentire completamente a vostro agio.

Belle sì, scomode no. Se il vostro ricevimento sarà all’aperto e proprio non volete rinunciare all’idea di uno spettacolare ingresso in chiesa con tanto di paggetti a reggervi lo strascico, meglio pensare a un secondo abito appositamente per il dopo cerimonia, meno impegnativo ma pur sempre elegante. Un’altra opzione potrebbe essere quella di indossare un sopra-gonna lungo che potrà essere comodamente tolto al momento del banchetto o della festa. Voi sarete più serene e anche il vostro strascico rimarrà intatto!

Principesco, affascinante, favoloso: lo strascico è uno di quei dettagli dell’abito da sposa che sicuramente non passano inosservati e che donano alla sposa un’ulteriore nota di grazia e romanticismo. Attenzione però, non è detto che più lungo è lo strascico, più si guadagna in bellezza.

Potrebbe interessarti anche Il velo, la cornice dell’abito da sposa